Pillole di (T)umorismo

Pillole di (T)umorismo è un viaggio autobiografico, ironico e doloroso, nel mondo del “male del secolo”, il “brutto male” che oggigiorno mina tante vite: il tumore.

Armando – autore e protagonista – racconta ed illustra con semplicità e naturalezza la propria esperienza in merito, sublimandola, dalle prime avvisaglie alla diagnosi, alle cure, ed alla vittoria – parziale, a dire il vero – sulla malattia.

Si intuisce sin dalle prime righe che l’ideatore di un libro simile col tumore ci sta convivendo e combattendo: per chi ne fosse fuori, sarebbe impossibile alienare da sé, sintetizzare e saper ridere di situazioni a dir poco drammatiche, in cui per di più si è direttamente coinvolti.

Quello di Armando Borrelli è un vademecum per “ridere di quanto non si riuscirebbe mai a ridere”; un libello spumeggiante di immagini – vere e proprie vignette – realizzate e colorate (con colori naturali, ricavati da cavolo, limone e bicarbonato) dall’autore stesso, costretto ad usare solo la matita e non anche il PC proprio perché ipovedente a seguito del tumore.

Illustratore, sagace umorista, Armando Borrelli è innanzitutto uomo che sta dando senso più “alto”, comunitario e condiviso, alla propria personale battaglia, mettendo in campo una “rete” di collaborazioni atte a mitigare lo spaurito – e involontario – ostracismo che caratterizza oggi il discorso “tumore” e quanti ne sono, loro malgrado, direttamente o indirettamente coinvolti.

ACQUISTA IL LIBRO QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *