Pasta-fatta-in-casa-libro

Pasta fatta in casa – Sfoglie di racconti tirate a mano

Luca Murano – autore de Pasta fatta in casa – Sfoglie di racconti tirate a mano – dev’essere senz’altro un buongustaio, se sceglie con cura il titolo – originale, “culinario” e pertinentissimo – della sua opera. Nonostante i racconti non abbiano per oggetto il cibo, quel “sfoglie tirate a mano” ben lascia trasparire il gusto[…]

fate_natalizie

Le fate natalizie – Racconti di Natale

Un “volume grande”, con le sue circa 350 pagine “Le fate natalizie – Racconti di Natale”, senza dubbio; ma soprattutto un “grande volume”, atto a far compagnia nelle pause dai festeggiamenti natalizi, mentre l’atmosfera si riscalda della presenza familiare o quando il relax prende il posto delle frenesia per i festeggiamenti. Dodici racconti tutti al[…]

io-ho-ucciso

Io ho ucciso

Emanuele Cislaghi, sin dall’esordio de “Ascolta le mie voci”, ci ha abituato ad una prosa profonda e “anarchica” (anche sintatticamente), che asseconda, essendone plasmata e intrisa sino al midollo, il “flusso di coscienza” dell’io narrante, di volta in volta diverso come differenti sono i racconti dei rispettivi protagonisti. In “Io ho ucciso” l’autore sembra aver[…]

intervista-karl-tenbro

Intervista a Emanuele Cislaghi

Dopo aver letto il suo romanzo “Ascolta le mie voci”, l’autore Emanuele Cislaghi ha risposto così alle nostre domande. “Ascolta le mie voci” è una silloge che da subito rimanda ad una dimensione intimistica (quella dell’ascolto) e personale (le voci sono “mie”): le pagine sono dunque “flusso di coscienza” degli “attori” dei differenti racconti? Esattamente.[…]

ascolta le mie voci copertina

Ascolta le mie voci

Emanuele Cislaghi con il suo “Ascolta le mie voci” ci regala attimi di lettura intensa, profonda e coinvolgente. Ci racconta abilmente, con grazia, dolcezza e saggezza, le più profonde emozioni dell’essere umano, invogliando e appassionando il lettore, che rapito dalla solerzia delle trame non riesce a far a meno di immedesimarsi nei vari protagonisti. “Ascolta[…]

Il sorpasso dell’irrealtà

Anemone Ledger è uno pseudonimo che presto ci risulterà – è l’auspicio e la certezza – tutt’altro che anonimo. La scrittrice che dietro esso si cela, nella raccolta di racconti intitolata Il sorpasso dell’irrealtà mette in campo una scrittura gradevolissima, fluida, pregna di pathos, evocativa e spumeggiante, mai ripetitiva, in grado di tenere incollato il[…]

L’enigma del congedo

Lo scrittore Alfredo Alvi ci ha proposto la sua raccolta di racconti di misteri, L’enigma del congedo, pubblicata nel 2001. L’autore evoca atmosfere diverse e personaggi variegati, in cui il Male aleggia e sceglie indistintamente le sue vittime. Che sia quindi un ragazzino malefico che soccombe pagato con la stessa moneta da una natura maltrattata, di una passeggiata di montagna[…]

Racconti di mamma e papà – Storie di cuccioli

I racconti di mamma e papà – Storie di cuccioli è il titolo di un libello destinato ai più piccoli, impreziosito da immagini stilizzate, arrotondate e coloratissime – estremamente accattivanti per il target cui è destinato – a corredo di testi pedagogicamente validi e valoriarmente significativi. L’autrice, Sara Provera, antropomorfizza animali di terra, aria ed[…]

Seventeen

Interessante come racconti del quotidiano possano dare spunto a riflessioni ed essere analizzate sotto un profilo biblico. L’autore Michele Protopapas ha saputo tessere abilmente le trame, intrecciando anche alcune delle storie per fornire un punto di vista da più prospettive: vittima o carnefice non importa, ognuno dice la sua. Uno dei racconti più suggestivi è stato “Il[…]

Penombra

Senza téma di smentita, possiamo affermare che Gian Luca A. Lamborizio – autore di racconti noir venati di giallo – è fra gli autori emergenti più interessanti e promettenti del momento. Nelle sue storie, spesso caratterizzate da un prologo (più di rado anche da un epilogo) corsivato che intride il lettore del processo di gestazione[…]