salvare-naufraghi-libro

Salvare i naufraghi

Un treno della Regia Marina Italiana a sorvegliare una costa nelle retrovie della linea del fronte russo durante la seconda guerra mondiale, un manipolo di Italiani sospesi con i camerati Tedeschi in una sorta di limbo dove il nemico sembra pressoché invisibile quando non assente, il senso di incertezza sul presente (si è a cavallo[…]

rapsodia-natale-libro

Rapsodia di Natale

“Rapsodia di Natale”, dell’ottima Simona Maria Corvese, evoca – sin dal titolo, a dire il vero – quei film natalizi “classici”, che si rivedono con gusto durante le festività, ai quali proprio non si può rinunciare. Siamo infatti convinti che questo ha in sé potenzialità per diventare racconto tipico del periodo: l’atmosfera newyorkese (con le[…]

fluttonia-mondi-sommersi-libro

Fluttonia e i mondi sommersi

La scrittrice Silvia Marchetti dà prova di essere particolarmente a suo agio nella narrativa dedicata ai più piccoli: il suo “Fluttonia e i mondi sommersi” è un piacevolissimo, fantasioso viaggio alla scoperta del delicato equilibrio degli ecosistemi marini e fluviali. Il viaggio è intrapreso da Grace, Martina, Gioele e Daniele, quattro bambini/ragazzi che, pur venendo[…]

liberta-arbitrio-libro

La libertà dell’arbitrio. Da Platone, a Dante fino a Evola attraverso la scienza dello yoga

Un viaggio appassionante, quello intrapreso da Giovanni Fulci nel suo “La libertà dell’arbitrio – Da Platone a Dante fino a Evola, attraverso la scienza dello yoga”. Come dichiarato sin dal titolo, lo scrittore indaga sul concetto di libero arbitrio nella storia della filosofia occidentale, con “gli occhiali” della sapienza (in fondo, l’unica vera “scienza”) yoga,[…]

attesa-imbrunire-libro

L’attesa dell’imbrunire

Non il solito romanzo rosa, ma una scrittura potente, magnetica, e colpi di scena come non ci si aspetterebbe in uno scritto sull’amore e per l’amore. La scrittrice Erika Caradonna, ne “L’attesa dell’imbrunire”, intesse una trama che, partendo da Gabriel e Adele, i due protagonisti, finisce per lasciare ampio spazio alla protagonista “occulta”: Sara. Molto[…]

amore-tantra-libro

Amore e Tantra – Un percorso pratico per la felicità di coppia

L’ennesimo libro sull’amore, si dirà. O forse sul sesso, oggigiorno troppo spesso considerato quale unico concreto ed oggettivo ingrediente del rapporto a due. Eppure “Amore e tantra” è un volume che va ben oltre la sola teoria tantrica, così come contemporaneamente illustra la sublimazione delle tecniche legate alle posizioni della sessualità: un manuale per quanti[…]

manipolazione-mentale-libro

Come imparare l’arte della manipolazione mentale

Chi non ha sognato almeno una volta di poter orientare i comportamenti altrui, verso la propria convenienza? Moltissimi di noi, se non tutti, nei più svariati campi – amore, amicizia, lavoro – si siamo chiesti, magari in situazioni particolarmente “delicate”, come poter accedere a quella che appare dote appannaggio di pochissime, privilegiate persone. Tuttavia, se[…]

niente-perduto-per-sempre-libro

Niente è perduto per sempre

Pasquale Gallicchio è scrittore dalle non comuni sensibilità e lucidità di osservazione, se nel suo ultimo romanzo Niente è perduto per sempre, dà voce non solo ai sentimenti, ai pensieri, ai sogni, ma anche ai luoghi, al loro spirito, alle vite che li hanno attraversati. La storia è quella dell’inatteso ritorno di Giuseppe – bancario[…]

perche-gli-alberi-perdono-le-foglie-libro

Perchè gli alberi perdono le foglie?

«Il caos è un bene perché cambia continuamente le cose. Le rende imprevedibili, e per questo meno banali. Non è semplice avere a che fare con l’originalità del caos, ma il cambiamento è necessario alla vita.» E’, questa, solo una delle massime “sapienziali” contenute in Perché gli alberi perdono le foglie di Samantha Bevoni, un[…]

¡u!-libro

¡u!

¡u! è solo apparentemente una raccolta di poesie: è in realtà un sistema poetico unitario, una storia sentimentale in forma di versi, divisa in due filoni principali: In descensus Inferis, che narra della caduta, della sconfitta, del “buio”; e Chiara Luce, che descrive la risalita, la ricostruzione, l’equilibrio (ri)trovato. I versi hanno quale protagonista indiscusso[…]