Intervista ad Alessio Martini scrittore

Dopo aver letto il suo libro “Salvare i naufraghi”, lo scrittore Alessio Martini ha risposto così alle nostre domande. Da cosa nasce l’idea del “naufragio” e dei “naufraghi” cui fai riferimento nel titolo? Il naufragio è una metafora. I personaggi del romanzo narrano di naufragi in mare, ma per loro il naufragio avviene sulla terraferma. Non solo,[…]

alessio-martini-scrittore

Alessio Martini

Ho trascorso quasi tutta la mia vita da adulto a scrivere contratti bancari e pareri di diritto bancario: un lavoro da legale contrattualista svolto nella sede centrale di una banca, in un ambiente rarefatto e inaccessibile al pubblico. Nonostante gli ottimi voti conseguiti al liceo e all’università, e nonostante la carriera percorsa in banca, non[…]

Intervista a Silvana Gambone Scrittrice

Dopo aver letto il suo libro “La svolta di Viola”, la scrittrice Silvana Gambone ha risposto così alle nostre domande. Viola vive la sua adolescenza nella Roma periferica fra i ’70 e gli ’80: come mai hai scelto proprio quel periodo storico? C’è un qualche riferimento autobiografico? In quegli anni ero nel periodo di passaggio tra l’infanzia[…]

Intervista a Silvia Marchetti Scrittrice

Dopo aver letto il suo libro “Fluttonia e i mondi sommersi”, la scrittrice Silvia Marchetti ha risposto così alle nostre domande. Innanzitutto, come mai hai scelto la narrativa per bambini? Cosa te la rende congeniale? Lavoro con i bambini da quando avevo 22 anni: la mia prima esperienza con loro è stata come ragazza alla pari e[…]

Intervista a Giovanni Fulci Scrittore

Dopo aver letto il suo libro “La libertà dell’arbitrio – Da Platone a Dante fino a Evola, attraverso la scienza dello yoga”, lo scrittore Giovanni Fulci ha risposto così alle nostre domande. Innanzitutto, da cosa nasce la tua passione per lo yoga e più in generale per la cultura indovedica? Il mio percorso verso lo yoga è[…]

Intervista a Erika Caradonna Scrittrice

Dopo aver letto il suo libro “L’attesa dell’imbrunire”, la scrittrice Erika Caradonna ha risposto così alle nostre domande. Innanzitutto, a quale attesa ed a quale imbrunire si fa riferimento nel titolo della tua opera? L’attesa è qualcosa di indefinito,eppure ha connotazioni forti con l’anima. Tutti siamo in attesa di qualcosa, un tassello che completi quel mosaico così[…]

Intervista a Mauro Resta Scrittore

Dopo aver letto il libro “Grazie, Strega”, l’autore Mauro Resta ha risposto così alle nostre domande. Come mai hai scelto per titolo una frase che sembra esser marginale in tutto lo svolgimento della vicenda? E il tono giocoso del suddetto titolo è volutamente antinomico rispetto alla drammaticità del romanzo? Piuttosto che essere il titolo citazione[…]

Intervista a Gianluigi Gasparri Scrittore

Dopo aver letto il libro “L’amante in SI bemolle”, l’autore Gianluigi Gasparri ha risposto così alle nostre domande. Da cosa è nata l’idea di narrare le peripezie di uno strumento musicale “personificato”? Perché – fra i possibili – hai scelto proprio un violoncello? Perché è l’unico strumento, che si appoggia al cuore del musicista e[…]

Intervista a Francesco Testi Scrittore

Dopo aver letto il libro “Tentò ancora una volta”, l’autore Francesco Testi ha risposto così alle nostre domande. Partiamo dal titolo: cosa – il protagonista, supponiamo – tentò ancora una volta? Cambiare. Mariano è un airone tutto imbrattato di petrolio, come direbbe il mio grande ispiratore Houellebecq. E’ un essere creativo tutto impegnato a creare[…]

Intervista a Frank Tysell Scrittore

Dopo aver letto il libro “La chiesa del Diavolo”, l’autore Frank Tysell ha risposto così alle nostre domande. Il tuo è un romanzo al cardiopalma, che ricorda da vicino quelli dei “maestri” statunitensi dell’horror thriller: sono effettivamente queste le tue fonti di ispirazioni letteraria? Eventualmente, quali altre? Sì. Devo dire che i “miei maestri” americani,[…]