Il giardino delle querce nominate

“Aveva sempre amato l’illuminante fiamma di un accendino che, nell’oscurità della notte, incendia il tabacco di una sigaretta fatta a mano. Camminare per le strade buie senz’anima, alberate di forme ignote, camminare senza meta finché, nell’ultimo respiro fumoso, la sigaretta non si estingue in cenere”: questo l’affascinante incipit del romanzo breve di Luca Giambonino. Sin[…]