chiesa-del-diavolo-libro

La chiesa del Diavolo

Un romanzo poderoso nelle sue oltre cinquecento pagine, ma che si legge tutto d’un fiato e con i brividi lungo la schiena. Questo è La chiesa del diavolo, opera dello scrittore Frank Tysell (uno pseudonimo, evidentemente), che si rifà implicitamente (in quanto ad ambientazione, gusto per l’orrorifico ed il grottesco) ai big della narrativa americana[…]

samantha-bevoni-scrittrice

Intervista a Samantha Bevoni Scrittrice

Dopo aver letto il suo libro “Polymeri”, la scrittrice Samantha Bevoni ha risposto così alle nostre domande. Puoi spiegare il motivo della scelta del titolo della tua raccolta? Da cosa nasce la tua esigenza di esprimerti sotto forma di poesia “multilivello”? P-O-L-Y-M-E-R-I rimanda al mondo della chimica, come è facile immaginare. Da qui, ho tratto[…]

polymeri-libro

Polymeri

Non capita sovente di leggere righe che sappiano condurre il lettore al di fuori dello spaziotempo coevo, in un tópos “altro”, indefinito, oltremodo libero, dove poter galleggiare ammaliati dall’attesa inappagata eppur soddisfacente del sogno. Non capita sovente, eppure Samantha Bevoni, nel suo Polymeri è senz’altro riuscita nel realizzare l’ardua alchimia, mediante una serie di poesie[…]

samantha bevoni scrittrice

Samantha Bevoni

Samantha Bevoni nasce il 28 aprile 1987 a Lugo, in provincia di Ravenna. Fin dalla tenera età, si dedica attivamente allo studio della musica, esercitandosi nell’approfondimento del pianoforte classico, del canto leggero e del basso elettrico. Attualmente milita in diverse band fra Ravenna e Bologna per le quali ha registrato svariati album e calcato importanti[…]

foresta-pensieri-libro

La foresta dei pensieri – Per i bambini di oggi e di ieri

La foresta dei pensieri – Per i bambini di oggi e di ieri è un libello di una cinquantina di pagine, composto da racconti che – sin dal titolo – ammiccano ad una modalità narrativa che tanto ricorda le fiabe/filastrocche di un tempo: Esopo, innanzitutto, nella personificazione di elementi naturali (animali essenzialmente, ma anche vegetali)[…]

nebbia-controcorrente-libro

Nella nebbia controcorrente

Difficile dare una definizione univoca dell’ultimo scritto dell’ottima Mirca Ferri. Nella nebbia controcorrente abbraccia una varietà di argomenti, alternando la forma – scrittura del saggio psicologico a quella della pura narrazione romanzata, funzionali ad un unico, ostico e seducente obiettivo: tentare di dissipare – come un “faro” che orienti il navigante – il senso di[…]

samantha bevoni scrittrice

Simona Maria Corvese

Nata a Milano, collabora con la rivista “Confidenze” di Stile Italia Edizioni (ex Mondadori), scrivendo racconti di vita vera. È anche autrice di romanzi di fiction per adulti. Con la casa editrice PubMe – Little Black Dress ha pubblicato il primo romanzo della dilogia di Sinfonia della Felicità: “Sinfonia della Felicità – la storia di[…]

sinfonia-felicita-libro

Sinfonia della felicità – La storia di Roberto e Livia

Sa di vita vera Sinfonia della Felicità – La storia di Roberto e Livia. Un romanzo intriso di umanità, di esistenze umili che si intrecciano e sublimano in esistenze strutturate e “di successo”; uno storytelling della condizione di tanti bambini nomadi, in Italia e nel mondo: di talenti sconosciuti, di sfruttamento ed accattonaggio, di voglia[…]

Intervista a Matteo Carmignoli Scrittore (libro “Paradiso”)

Dopo aver letto il suo libro “Paradiso”, l’autore Matteo Carmignoli ha risposto così alle nostre domande. Da cosa deriva la volontà di narrare, in qualche modo anche in questo tuo terzo libro, dei “caduti”? C’è qualcosa di autobiografico in tutto ciò? Assolutamente sì. Gli elementi autobiografici, anche se ovviamente romanzati e deformati, sono presenti in ogni mio[…]

paradiso-libro

Paradiso

«Sono un tronco che interrompe il libero corso di un fiume: il mio sorriso è plastico, una cicatrice su un ghiacciaio, una crepa nel terreno sterile di un deserto»: è questa consapevolezza del protagonista Diego il vero manifesto di Paradiso, l’opera ultima di Matteo Carmignoli. Ancora una volta un inno ai “Caduti” (non a caso,[…]