Radici d’infanzia, ali di vita

Il libro Radici d’infanzia, ali di vita racchiude il suo senso più profondo nel titolo: ciascuno di noi, più o meno consapevolmente, in età adulta si comporta coerentemente con quanto appreso, vissuto, creduto durante l’infanzia; essa è una vera e propria forgia della personalità, un imprinting a cui (è l’opinione degli psicologi) difficilmente – e[…]

diario-squilibrata

Diario di una squilibrata

Come si può chiamare una figlia Janis? E’ quello che la protagonista del Diario di una squilibrata vorrebbe chiedere alla propria madre hippie incallita. Se, però, vale il detto latino nomen omen, la trentenne che scrive in prima persona questo strampalato diario – dietro consiglio della propria, disperata psicologa – non poteva avere comportamenti meno[…]

meravigliose-avventure-insegnante-precaria-libro

“Le meravigliose avventure di un’insegnante precaria”

Cosa significa insegnare oggi? In che cornice si inserisce la preparazione e la buona volontà degli aspiranti docenti? Qual è il prezzo – umano e professionale – da pagare per intraprendere un iter che quasi mai porta alla messa in ruolo in tempi ragionevoli? A queste ed a numerose altre domande pertinenti sembra rispondere Anna[…]

erano-knochensturme-libro

Erano Knochensturme

Raccontare – tramite la forma “leggera” del romanzo – le vicissitudini degli uomini di una divisione SS nel bel mezzo della II Guerra Mondiale è impresa titanica, sia da un punto di vista oggettivo (legato alla conoscenza minuziosa degli spostamenti di uomini e mezzi sui vari fronti), sia da un punto di vista soggettivo (legato[…]

forse-la-felicita-libro

Forse la felicità

Egidio Mariella nel suo Forse la felicità racconta la condizione esistenziale di tantissimi giovani di oggi, non più ventenni, non ancora quarantenni. Si tratta, dunque, dei poco più che trentenni, i primi figli della precarietà (o flessibilità, come imporrebbe di dire il politically correct), ormai assuefatti ad una condizione di vita estremamente labile – Baumann[…]

lei-lì-romanzo

Lei, lì

Lei, lì è un racconto di Adrian Memore: precisamente, un racconto erotico, che abbandona sin da subito la forma del racconto per farsi poema. Poema che celebra i fasti dell’eros, lontano dalla banalità del quotidiano, che pure fa la sua comparsa per essere messo rapidamente da parte, secondo l’ineluttabile che guida la danza dell’eros. Partendo[…]

mago-del-nulla

Il mago del nulla

Il mago del nulla è un romanzo visionario, che si muove agilmente fra presente e futuro. In un mondo in cui Wiz, il protagonista, ha creato un social network che consente un’esperienza coinvolgente tutti e cinque i sensi – WizConnect – miliardi di persone sono fra loro interconnesse, ed ormai il contatto fisico fra gli[…]

ne-io-ne-dio-viaggio-alla-ricerca-della-verita-fra-oriente-e-occidente-libro

Né io né Dio – Viaggio alla ricerca della verità tra Occidente e Oriente

Né io né Dio – Viaggio alla ricerca della Verità tra Occidente e Oriente di Luca Riccò rappresenta il tentativo – riuscitissimo, a parer nostro – di contribuire a “togliere il velo” che ricopre una realtà mistificata, costruita su affanni grandi e piccoli, su stupide (in quanto false e coercitive) convenzioni sociali, su una vita[…]

geremia-libro

Geremia

Ci troviamo davanti ad un romanzo progettato dallo scrittore Lorenzo Ruggeri con estrema cura, dalla scelta dei particolari – un uomo che si presenta a bordo di una Mustang che ha fatto storia, acchittato in modo elegante ma eccentrico – alla costruzione di un testo estremamente evocativo, raccontato in modo talmente crudo da sembrare quasi[…]

Neurocidio

Neurocidio sin dal titolo (termine coniato – a quanto ci risulta – dall’autore Piè Mallegni) evoca visioni inquietanti e tragiche di dolore e morte: “omicidio cerebrale” sembrerebbe la parafrasi più appropriata, fermandosi ad un’analisi di superficie del testo (resta da chiarire se uccisione “subìta” o invece “perpetrata” dal cervello; forse entrambe?). Pure, conosciamo bene la[…]