vita_paese

Vita di Paese

Miraggio è il nome di un paesino del Salento da cui Damiano Pellegrino, non più trentenne né ancora quarantenne, parte in compagnia soltanto del proprio fagotto di sogni e speranze, in cerca di fortuna, verso la Svizzera. Tuttavia la sorte di tanti emigrati – anche italiani – è grama, ben oltre la poetica patinata che[…]

ponte tra me e te

Il ponte tra me e te

Quello fra Rose Tallish, studentessa della provincia statunitense, e Eric Jones, giovane abitante di Manhattan, è un grande amore, di quelli sorprendenti, per certi versi osteggiati, e indissolubili, con sullo sfondo il ponte di Brooklin, che – riecheggiando il titolo Il ponte tra me e te – sembra prima dividere (nelle differenze oggettive), poi unire[…]

dark dreams 1

Dark Dreams

Dark Dreams, dell’ottima Viola Musaraj, è un volume che si legge d’un fiato, grazie alla sapiente commistione di vari ingredienti – narrativa giovanilistica, romanzo rosa, mistero – in equilibrio dinamico fra loro. La giovanissima Sarah Bloom, a seguito della morte del padre, vive una condizione di sopraggiunte difficoltà economiche; iscritta in una scuola prestigiosa (la[…]

richiami_di_deriva

Richiami di deriva

Ciò che più colpisce della silloge di Stefania Calesini è la purezza dei versi, che paiono affiorare per propria spinta dal nitore delle pagine, come i Richiami di deriva del titolo, come scaglie di vita – per lo più energicamente positive e vitali – che solcano le onde, componendo il mosaico dell’esistenza stessa. Lontana –[…]

idea_fissa

L’idea fissa

Mario Grasso ne L’idea fissa, romanzo psicologico che sconfina nel giallo strizzando l’occhio al genere rosa con incursioni in quello erotico, tocca l’apice ed il pedice della natura umana: per aspera ad astra e ritorno, più e più volte nel corso della vicenda, come a dire che l’esistenza è orografia di balze e vallate, essendo[…]

delitto_castigo_remake

Delitto e castigo – Remake

Chi l’ha detto che i classici della letteratura mondiale debbano restar lì, guardati a debita distanza con timore reverenziale, come fossero artisticamente “intoccabili”? Renato Esposito, nel suo Delitto e castigo – Remake, smonta questo che pare un assioma – un po’ bacchettone, certo – di molti fra quanti si cimentano nella redazione di opere artistiche,[…]

de_sanctis

De Sanctis – Autoritratto per interposta persona

Che il volume di Alfonso Nannariello – “De Sanctis – Autoritratto per interposta persona” – attenda al personaggio in modo originalissimo, lo si intuisce sin dal sottotitolo: le sottigliezze, gli «scarti», le “minuterie” contenute principalmente in “Viaggio Elettorale” e “Giovinezza” (“autoritratto” proprio perché le parole sono quelle testuali di De Sanctis) forniscono allo sguardo attento[…]

ho_visto_un_uomo_a_pezzi

Ho visto un uomo a pezzi

Sette racconti per Irene – bionda e seducente, atletica e annoiata – nati dalla fantasia dell’esordiente Ilaria Macchia; sette racconti allusivi, impietosi, allucinati, sognanti e decadenti, in linea con la personalità cangiante e sfaccettata della protagonista. Finalmente, vien da dire: non la solita narrazione buonista, non un finale scontato, bensì viaggio tormentato e tortuoso, andata[…]

love kaputt

Love Kaputt

In Love Kaputt Antonio Giugliano, dopo i racconti irriverenti di “Corpi”, conferma – se ancora ve ne fosse bisogno – la verve artistica originale, dissacrante, iconoclasta rispetto a tanta parte della produzione letteraria contemporanea. Il volume incarna una prova eccellente da un duplice punto di vista: narrativo / formale, grazie all’orchestrazione di un ritmo sostenuto,[…]

inferno

L’inferno

Marco Maria Orlandi è autore sconosciuto ai più, ma di competenza linguistica rara e di enciclopedica preparazione filologica: chi altri mai avrebbe osato cimentarsi in un componimento di 4672 endecasillabi, suddivisi in terzine a rima incatenata (lo schema ABA BCB CDC), tipiche della “Commedia” dantesca, per di più utilizzando in massima parte la lingua coeva[…]