Belle ombre imperfette

belle-ombre-imperfette-libro-1Marilena Fonti sceglie la forma del racconto per raccontare le donne, le “sue” donne.

L’autrice, declinando la femminilità odierna in quattordici racconti, utilizza un linguaggio scarno ed efficace, in grado di tener viva l’attenzione del lettore su storie che serbano intatto il sapore amaro e talora prosaico della quotidianità: chiunque può agevolmente riconoscere in una o più di queste donne una propria parente, amica o conoscente, a testimonianza di un realismo autentico e spogliato da ogni retorica.

Ed in effetti la maestria di Marilena Fonti risiede proprio nell’annullare la distanza fra fiction narrativa e realtà percepita, grazie ad uno stile personale e mai ridondante, delicato e pungente, che sa assumere di volta in volta le sembianze dell’introspezione, della confidenza, della cronaca: nessun cedimento, in alcun caso, a velleità o rivendicazioni “femministe”; piuttosto, un punto di vista sapientemente declinato “al femminile”, che suscita agevolmente comprensione, empatia, curiosità anche nei lettori uomini.   

L’omicida, la galeotta, l’assistente sociale, una mamma che ha scelto di ricominciare una nuova vita lontano dai figli, una donna che ha subìto violenza, una prostituta straniera: queste ed altre sono le tessere del puzzle dell’identità della donna d’oggi; meglio ancora, queste le situazioni in cui – spesso loro malgrado – le donne d’oggi si trovano impegolate.

Belle ombre imperfette è uno scritto da leggere e rileggere, gustandone ogni frase, per cogliere appieno le sfumature psicologiche, le motivazioni più intime ed inconfessabili, la femminilità ferita di questi esseri fragili e bellissimi.

ACQUISTA IL LIBRO QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *