“Le meravigliose avventure di un’insegnante precaria”

meravigliose-avventure-insegnante-precaria-libro-1Cosa significa insegnare oggi?

In che cornice si inserisce la preparazione e la buona volontà degli aspiranti docenti?

Qual è il prezzo – umano e professionale – da pagare per intraprendere un iter che quasi mai porta alla messa in ruolo in tempi ragionevoli?

A queste ed a numerose altre domande pertinenti sembra rispondere Anna Maria Arvia, insegnante precaria che, dopo un cammino durato anni, è riuscita a raggiungere la tanto agognata immissione in ruolo; ne Le meravigliose avventure di un’insegnante precaria, l’autrice sceglie di rispondere agli interrogativi di cui sopra nel più autentico e vero dei modi: narrando doviziosamente la sua travagliata esperienza, ben conscia che essa è paradigmatica di quelle di molti altri colleghi.

Si parte, dunque, dalla SSIS, la scuola di specializzazione, passando per i tirocini in classe, per le supplenze di poche ore presso plessi pressoché irraggiungibili, per poi tornare in SSIS e abilitarsi quale insegnante di sostegno (ruolo per il quale vi sono maggiori possibilità di lavoro), ricominciando la trafila delle micro supplenze, per poi giungere a quelle via via più consistenti, fino alle annuali.

In questo percorso, la futura docente (tale spesso non è considerata in quanto precaria) ha a che fare con una varia umanità, composta da colleghi fannulloni o al contrario ipermotivati, da dirigenti scolastici troppo simili a manager d’azienda, da genitori iperapprensivi e infine da alunni che prima di esser indottrinati avrebbero bisogno di essere educati.

Nel complesso, l’immagine che si ricava è quella di una scuola che continua a funzionare grazie all’abnegazione, al buonsenso ed all’ “amore” di tanti docenti, i quali sono tuttavia ostacolati da una burocrazia farraginosa e del tutto avulsa dal contesto che si vorrebbe regolamentare; soprattutto, sembra mancare una visione di quel che deve essere la scuola: luogo di precarietà e approssimazione o efficace fucina di formazione per le donne e gli uomini di domani?

ACQUISTA IL LIBRO QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *