Opportunity

untitledCristiano Pedrini, nel suo Opportunity, intesse una storia d’amore intensa e vera.

Una volta tanto, è un amore graduale, delicato, sotteso; ma è anche un amore “diverso”, quello fra Ray, ex insegnante venticinquenne spiantato e sognatore, e il diciassettenne Julian, ultimo rampollo di uno fra i più nobili casati inglese, gli Edrington.

Sembra esser persino una storia di rapimenti, questa: il conte – ragazzo per ben due volte viene rapito dallo psicopatico Raven (conoscente di un inconsapevole Ray), che ambisce al denaro della famiglia per il riscatto, essendo sempre rocambolescamente salvato da Ray, suo vero e proprio “angelo custode”.

Proprio durante il terzo rapimento – che vede vittime sia Ray sia Julian, ancora una volta ad opera del sadico Raven –  fra i due giovani scocca la certezza che non è solo attrazione fisica ma amore vero, “cura” e volontà di accompagnarsi momento per momento l’uno all’altro.

Contribuiscono al colore della vicenda un maggiordomo discreto e devoto, una zia che fa le veci dei defunti genitori di Julian, e le forze di polizia di Scotland Yard, nella persona di Randall, pedante burocrate (sospettato da Julian di non aver mai voluto chiarire la misteriosa morte dei suoi genitori, forse uccisi per trame politico – economiche), e del sottoposto e brillante Green (che ha invece a cuore la sorte del giovane Edrington).

Nel complesso, la vicenda si fa apprezzare per la piacevolezza della scrittura, per l’intreccio semplice e magnetico, e, contenutisticamente, per la naturalezza con cui il rapporto omosessuale fra un maggiorenne ed un minorenne viene presentato; il tutto condito dalla bellezza metropolitana dell’odierna Londra, capitale europea vitale e multietnica.

ACQUISTA IL LIBRO QUI

One thought on “Opportunity

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *