Extreme Defense: Sandriders

fantascienza-L-WAjaEUExtreme Defense: Sandriders è il sequel dell’opera prima – intitolata Extreme Defense – , sempre di Andrea Montalbò, ottimo scrittore contemporaneo del genere fantascientifico alla Asimov.

Autore puntuale, attento ai dettagli, visionario nella concezione di un futuro di circa due secoli in avanti rispetto al tempo presente, sceglie, in questo volume che ha, come il precedente, per protagonista Jack Zamachowski, capitano del corpo militare di interposizione galattica denominato appunto Extreme Defense, di ambientare la vicenda sulla Terra.

Il romanzo si apre con una concitata e segretissima riunione fra i rappresentanti delle cinque Confederazioni Terrestri (delle Americhe, Euroafricana, Russoasiatica, Araboindocinese, Oceanica), alle prese con l’estremo inquinamento del globo (nubi di petrolio e luce verdastra del sole, a causa del colore del gas artificiale sostitutivo dell’ormai raro ozono) e con le esigenze nutritive ed abitative di 12 miliardi di persone.

Fra le aree non ancora sfruttate, l’immenso deserto del Sahara diviene oggetto dell’ultima, significativa “terraformazione” sul pianeta Terra: chi, fra i coloni, giungerà a delimitare un pezzo di deserto, ne sarà il legittimo proprietario, ricevendo il supporto delle autorità al fine di rendere quell’appezzamento abitabile e fertile; nella folle, ucronica e alquanto patetica “corsa all’oro”, e nel caos conseguente, compito dei militari di Extreme Defense è “prendere le parti di nessuno e le difese di tutti”.

In realtà, ciò che vien fuori dalle pagine appassionate dell’autore (dove gli autoctoni africani, con una aspettativa di vita inferiore ai 40 anni, sono costretti a lavorare sin dai 6 anni di età per tentare di domare una natura arida e ostile così da facilitare i coloni occidentali), è l’eterna sete di dominio dell’uomo bianco su territori e popolazioni da sempre sfruttati e vessate: “i meno agiati fra i più ricchi stavano per salassare definitivamente i più sfortunati in assoluto, espoliati da sempre” di risorse e dignità.

La corposità del volume lascia spazio alla attenta profilazione psicologica dei personaggi e alla descrizione affascinante, mai pedante, di luoghi e tecnologie, con una conseguente gradevolezza della lettura anche maggiore rispetto al primo volume.

Libro assolutamente irrinunciabile per gli amanti del genere fantascientifico.

ACQUISTA IL LIBRO QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *