Promessa di sangue – Prequel

shutterstock_37746139Il Prequel di Promessa di Sangue, ultimo titolo di una trilogia estremamente avvincente dell’autrice Victory Storm (chiaramente un suggestivo pseudonimo), si presenta come una vicenda di fantasy puro, ambientata in un futuro imprecisato, all’interno di un mondo in cui coabitano “gomito a gomito” e in precario equilibrio umani (fra essi, le streghe), vampiri e licantropi.

L’autrice pennella efficacemente i tratti distintivi di siffatta convivenza, alquanto “indotta” e poco naturale, evidenziando come ogni razza abbia gli oltranzisti (che rifiutano il confronto con le altre e sono per la “lotta” per la propria sopravvivenza) e i pacifisti (che sono invece per la quiete nel rispetto delle reciproche diversità).

La panacea sembra esser la pillola BloodSky, in grado di soddisfare gli appetiti della maggior parte dei vampiri (ma non degli “antichi”, i più “puri” fra loro), senza che essi debbano ricorrere a sangue umano.

A ben vedere, la lotta di Vera (la vampira protagonista, figlia di “antichi”) per non nutrirsi di sangue umano, sembra essere quella della volontà contro l’istinto; una discrasia dilaniante, che la lascia non di rado esanime, e che tuttavia viene portata avanti con estremo coraggio e determinazione.

E poi c’è Blake, vampiro anche lui, ma di quelli che ancora si nutrono di sangue umano: una volta compagno di Vera (c’era fra loro un “Patto d’Unione”), Blake tenta di rinnegare quel legame ormai spezzato, il quale lei tenta disperatamente e a più riprese di recuperare…

Un libro scritto benissimo, che tiene col fiato sospeso e induce a riflettere sull’eterna – e irrisolta – conflittualità fra istinto e ragione.

ACQUISTA IL LIBRO QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *